800 134 704 info@nuovi-talenti.it

Il processo di selezione del personale è considerato uno strumento essenziale per favorire lo sviluppo organizzativo e la competitività delle imprese. E’ estremamente delicato, e solo se gestito con professionalità garantisce un reale salto di qualità, grazie al riconoscimento di nuove professionalità in grado di apportare produttività e arricchire il patrimonio aziendale. 

Vantaggi di una buona selezione 

Sono vari i benefici prodotti da un’ efficace selezione del personale. Tra i più importanti, si riscontrano l’azzeramento dei costi dati da un eccessivo turnover, la possibilità monitorare la struttura organizzativa e i fabbisogni, l’introduzione di cambiamenti aziendali innovativi grazie all’individuazione dei giusti profili che aumentano la redditività. Una buona selezione inoltre non solo consente di definire le competenze dei candidati, ma anche le potenzialità, essenziali in un mondo lavorativo in continuo divenire. 

Le fasi della selezione 

La selezione del personale è un processo estremamente delicato e si definisce in quattro fasi: 

1. La fase preliminare

La fase preliminare è costituita dalla job Analysis e dalla job description.

La prima attività eseguita dal responsabile della selezione consiste nel raccogliere le informazioni relative al ruolo lavorativo, identificando le mansioni e le competenze necessarie all’adempimento di tale ruolo. Per completare questa fase è fondamentale l’analisi di tutti i documenti presenti, tra cui l’organigramma aziendale.

Si passa poi alla stesura di una mappatura in profondità delle attività e responsabilità legate alla posizione (job description).

In questa fase viene definito il titolo e le finalità della posizione, la collocazione nell’organigramma, puntualizzando le relazioni gerarchiche, le mansioni principali, l’inquadramento salariale e lo scopo della posizione. E’ inoltre essenziale individuare le caratteristiche, competenze e prestazioni richieste e che offrono valore aggiunto (person specification).

2. Il reclutamento

Attraverso il reclutamento si raccolgono le candidature dei soggetti. Una volta stabiliti gli elementi distintivi che il candidato ideale deve possedere, si procede con la decisione delle fonti di reclutamento dalle quali attingere per la ricerca. Tra esse, si individuano:

  • Le fonti interne che comprendono le azioni di ricerca di personale messe in atto dall’impresa stessa, rintracciabili ad esempio dalle richieste dei dipendenti, dai concorsi interni o dalla job rotation;
  • Le fonti esterne sono molto più articolate: si spazia dalle autocandidature tramite annunci, all’utilizzo dei nominativi dei neodiplomati, alle segnalazioni professionali fino alla ricerca attiva tramite social.

3.Selezione e valutazione

Viene eseguito un primo screening dei curricula a fronte degli elementi richiesti dal ruolo lavorativo da coprire, seguito dall’identificazione di criteri per selezionare e la convocazione dei candidati

La fase di valutazione si caratterizza per le varie metodologie che l’azienda ha a disposizione, tra cui colloqui, interviste, assessment center, somministrazione di test, questionari psico-attitudinali e prove pratiche.

4.L’inserimento

Questa è l’ultima fase del processo di selezione. La modalità con cui si assume il candidato ha un grande impatto nella sua percezione del clima e cultura organizzativi.

E’ un momento delicato, in cui da un lato è necessario assicurarsi che il dipendente sia in linea con l’azienda, dall’altro che inizi da subito a sentirsi una parte integrante di essa.

 

ricerca-e-selezione-del-personale

 

Come pubblicare un annuncio di successo per la selezione 

Scrivere un buon annuncio di selezione aiuterà a scremare in maniera ottimale i profili. Si eviterà così di ricevere centinaia di candidature inadatte al ruolo ricercato.

Un buon annuncio è breve, inciso e chiaro. Oltre a evidenziare la posizione richiesta, è buona norma descrivere brevemente l’azienda facendo intuire la cultura dell’impresa, senza eccedere nei dettagli. La descrizione dei requisiti (titolo di studio, esperienze pregresse, soft skills e capacità linguistiche) deve essere precisa, seguita dall’inquadramento e i benefit puntando ad invogliare i talenti ad inviare la loro candidatura.

“Non si sta, dunque, solo “cercando” un candidato, no, si sta anche “vendendo” un posto di lavoro”. 

Fare selezione: le strategie per il colloquio 

Per effettuare un ottimo colloquio di selezione è importante tenere in considerazione vari aspetti. 

  • Arrivare preparati e dimostrare interesse leggendo il curriculum del candidato, porta il soggetto ad avere fiducia e ad essere più aperto nel  descriversi; 
  • Mantenere una buona comunicazione consente di mettere a proprio agio il soggetto;
  • Importante è lasciare che sia il candidato a parlare e il selezionatore si focalizzi sull’ascolto;
  • Per non invadere la privacy può essere utile porre domande di chiarimento quali: “in che senso? Come mai?”;
  • E’ essenziale approfondire i fatti contrastanti;
  • Evitare situazioni di affaticamento mentale e di tensione consente di creare un clima disteso.

Per concludere, è consigliabile porre domande che non contengano già le risposte, prestare attenzione alla durata dei lavori precedenti, al livello motivazionale del candidato e alla sua capacità di produrre risultati.

Costituiscono leve strategiche per la selezione alcune caratteristiche del selezionatore, tra cui la tendenza all’ascolto e onestà intellettuale e dimostrare

Ricerca personale: perché affidarsi a un headhunter

Ricercare e selezionare la giusta risorsa da inserire nella tua azienda richiede oltre che la competenza e professionalità anche la disponibilità di risorse ( tempo, strumenti e tecnologie). Se ti è già capitato di approcciarti a questo processo in autonomia avrai ben chiaro questo aspetto. Hai mai pensato quindi, a quanto tempo e risorse potresti risparmiare affidato quanto compito a chi di competenza?

Affrontiamo quindi assieme quali sono i principali vantaggi nell’affidare la ricerca e selezione del personale ad un headhunter:

  • Potrai rimanere focalizzato sul tuo business e sarai coinvolto solo nelle attività di maggior valore aggiunto del processo di recruiting
  • Velocità nel reperire i migliori potenziali candidati grazie al utilizzo di strumenti e software evoluti dedicati al recruiting
  • Scrupolosa valutazione del candidato tramite colloqui, interviste, assessment center, somministrazione di test, questionari psico-attitudinali e prove pratiche.
  • Migliore gestione dell’inserimento della nuova risorsa all’interno dell’azienda
  • Monitoraggio dello stato di benessere azienda –  risorsa inserita

Da questo articolo avrai ben capito che avviare un processo di ricerca e selezione di una nuova risorsa per la tua impresa, è un aspetto in cui vale non la pena improvvisarsi se hai a cuore il benessere del tuo business.

Farti supportare in questo delicato e tanto importante processo da una società di headhunter specializzata non potrà che essere la migliore scelta che tu possa fare.

Altro aspetto fondamentale è comprendere che individuare la giusta risorsa può fare la differenza poiché avere le persone “giuste” nella tua organizzazione può far fare un salto di qualità al tuo business. Reperire queste risorse in modo preciso e veloce non potrà che costituire un risparmio di tempo e denaro.

Hai bisogno di inserire nuovo personale in azienda? Saremo lieti di supportarti con competenza, contattaci per avere una consulenza personalizzata alle tue specifiche esigenze.

 

 

Sei un'azienda?
Richiedici maggiori informazioni

Cerchi un'opportunità di carriera?
Candidati ora!